Altri linguaggi

 

Altri linguaggi
Narrare ed educare: il teatro e il cinema d’animazione

 

Domenica 5 marzo, ore 10.30 – Palazzo Santoni
TEATRO REBIS
Ciò che è strano qui

Domenica 5 marzo, ore 15.30 e ore 17.30 – Teatro Moriconi
TEATRO REBIS
Cosa vien dopo?
Spettacolo per bambini dai 5 ai 99 anni, di e con Meri Bracalente

Sabato 25 marzo, ore 17.30 – Teatro Moriconi
MASSIMILIANO BARTOLONI, MARA CERRI, BEATRICE PUCCI
Il cinema d’animazione: lo sguardo degli autori

Sabato 25 marzo, ore 21.30 – Teatro Moriconi
Serata animata
Proiezione di cortometraggi animati per bambini dai 7 ai 99 anni.

Domenica 26 marzo, ore 10.30 – Palazzo Santoni
BEATRICE PUCCI
L’Arte: un’occasione di apprendimento


Altri linguaggi è il percorso che porta, all’interno della festa, poetiche e linguaggi differenti, altre possibilità di narrare storie ai bambini, per crescere insieme a loro, per scoprire il mondo, insieme a loro.

Questo è anche uno dei momenti di “festa nella festa”, con due eventi fruibili dai bambini insieme alle loro famiglie: lo spettacolo di teatro e poesia Cosa vien dopo? dedicato ai divertentissimi giochi di parole di Toti Scialoja e la Serata animata con le proiezioni dei cortometraggi animati d’autore.

Venite a guardare, ad ascoltare: aprite il cuore e lasciatevi condurre per nuove strade.

 

Ecco allora il teatro: incontriamo l’arte di Meri Bracalente ed Andrea Fazzini del Teatro Rebis che da più di 15 anni riflettono sull’esperienza educativa del loro percorso creativo.
Come ci hanno detto, lo racconteranno “in buche, pozzanghere e riflessi”.

E poi narrare con le immagini animate: con l’aiuto di Massimiliano Bartoloni conosceremo i cortometraggi dell’illustratrice Mara Cerri, pluripremiata per i suoi lavori, e quelli di Beatrice Pucci, operatrice presso la Fondazione Reggio Children.

 

Gli incontri ci aiuteranno a capire come l’arte può essere un’occasione di apprendimento se non la si considera come insegnamento della tecnica ma come ricerca multidisciplinare dove l’apprendimento sta nel pensiero che accompagna l’azione e nella qualità dell’esperienza.
La potenzialità dell’arte come forma espressiva può offrire possibilità di indagini inaspettate in un sistema di connessioni applicabili ad una didattica che vede il bambino protagonista delle conoscenze apprese.


INFORMAZIONI

 Gli ospiti
Il Teatro Rebis è un progetto artistico ideato e diretto dal regista Andrea Fazzini, nato nel 2003 a Macerata. La poetica della compagnia è focalizzata su un linguaggio interiore, che guarda alla realtà da un punto di vista figurale, visionario, sbilanciato. Vincitore dei premi Claudio Gora di Roma, con lo spettacolo Il dolce miraggio di Ulisse, Rota in festival di Mercato San Severino (BN) con Lucky e Pozzo e del Fringe2Fringe di Napoli con di una specie cattiva, spettacolo ispirato alla vita e alle opere di Sylvia Plath. Sin dal principio il Teatro Rebis si dedica anche ad attività di divulgazione culturale e artistica, attraverso l’organizzazione di festival pluriennali (Limen Festival; Ci si incontra così, per miracolo; Che razza di sogni; Defigura) e la conduzione di numerosi corsi e laboratori rivolti principalmente alle scuole e a situazioni di marginalità sociale (con il Gruppo Teatrale Clorofilla di Jesi, con l’ong G.U.S. di Macerata, e con il sostegno del Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci di Palermo). Ha organizzato e collabora rassegne di teatro indipendente (Giochi d’alma, dal 2011 Palpitare di nessi), fa parte del LGSAS (Libero Gruppo di Studio di Arti Sceniche, diretto da Claudio Morganti). Andrea Fazzini è presidente dal 2004 di FOR.MA.T.I. (Forum Marche Teatri Indipendenti), ed è stato co-direttore del festival  Non ho tempo e serve tempo, dedicato, dal 2006 al 2008, rispettivamente ad Antonio Neiwiller, Demetrio Strato e Danilo Dolci.

Mara Cerri. Nasce a Pesaro nel 1978. Consegue il diploma all’Istituto Statale d’Arte/Scuola del Libro di Urbino nella sezione Cinema d’animazione e poi ne frequenta il Biennio di Perfezionamento. Nel 2003 inizia a lavorare come illustratrice di libri per ragazzi, collaborando con diverse case editrici italiane e straniere. Espone presso le biennali internazionali d’illustrazione di Bologna, Bratislava e Lisbona. Nel 2008 riceve il Premio Lo Straniero, assegnato dall’omonima rivista di arte, cultura e società diretta da Goffredo Fofi che l’ha definita sul Sole 24 ore “elegante e trasognata capofila di una famiglia di disegnatori provenienti dalla più che meritevole scuola d’arte di Urbino”. Collabora con l’agenzia americana Riley Illustration, realizzando illustrazioni per riviste e pubblicità. Nel 2008, inizia a lavorare a Via Curiel 8, dallo stesso soggetto realizza un progetto filmico che vince il Premio della Giuria e il Premio Arte France al prestigioso Festival d’Animazione di Annecy. Dal 2009 al 2011 collabora con l’autrice di cinema d’animazione Magda Guidi per realizzare un film (farà più di 4000 disegni dipinti a mano). Il progetto vince la sezione Corti Italia del Torino Film Festival. Con Magda Guidi sta realizzando un nuovo corto d’animazione: Sogni al campo. Per la casa editrice Orecchio acerbo ha pubblicato: Tra gli albi pubblicati con la casa editrice Orecchio Acerbo: A una stella cadente, Via Curiel 8, Il nuotatore, La pantera sotto il letto (Premio Festival della Mente 2015, Premio Festival di Letteratura dei ragazzi Gianni Rodari), Occhi di vetro.

Beatrice Pucci. Autrice di cortometraggi in stop motion indipendenti. Per il cinema ha realizzato un inserto animato all’interno del film di Alina Marazzi TUTTO PARLA DI TE. Il suo ultimo lavoro in stop motion SOIL IS ALIVE è stato selezionato in diversi festival Nazionali, Internazionali e finalista nella Cinquina dei Nastri d’Argento. Dal 2014 conduce numerosi laboratorio per adulti e bambini sul cinema d’animazione e workshop professionali basati sulla tecnica della stop motion. Dal 2015 lavora presso la Fondazione Reggio Children Centro Internazionale Loris Malaguzzi di Reggio Emilia.

Massimiliano Bartoloni. Videomaker, collabora stabilmente con la cooperativa Open Group di Bologna come regista, operatore video, montatore audio video non lineare, motion graphic, compositing e post-produzione e docente di corsi di linguaggio cinematografico. Ha realizzato documentari e cortometraggi, tra i quali: La zappa sui piedi (primo premio al MAJA International Bee Film Festival di Praga 2016), e The kitchen mistery (primo premio al concorso “Lama e trame” di Maniago 2009).

 

A chi si rivolge.

lo Spettacolo e la Proiezione sono dedicati ai bambini e alle loro famiglie; gli Incontri sono proposti in particolare agli educatori e agli insegnanti, a tutti gli appassionati e curiosi.

 

Modalità di partecipazione.

La partecipazione a tutti gli appuntamenti di questo percorso è libera e gratuita, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Annunci